Musicoterapia
Laura Pensini, psicologa clinica della famiglia, responsabile dell’area adozioni del Centro Prisma Luce

La musicoterapia è un trattamento di tipo educativo e riabilitativo attraverso l’uso della musica e/o di elementi musicali, come il suono, il ritmo, la melodia e l’armonia in un processo volto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione e l’organizzazione al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive.

La musicoterapia mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell’individuo affiché questi possa realizzare al meglio l’integrazione del proprio mondo interno ed esterno e di conseguenza migliorare la qualità della vita. La musica è mezzo e fonte di espressione, di condivisione, di sostegno e contenimento delle emozioni, dei pensieri che non sempre vengono espressi verbalmente. Ci possono essere, infatti, pazienti non in grado di raccontare i propri vissuti; gli incontri di musicoterapia favoriranno, così, l’apertura e la verbalizzazione attraverso il canto dei propri vissuti.

La musica, inoltre, diviene terapeutica grazie al fatto che nell’incontro con l’altro ci permette di dare vita alla nostra identità sonora (ISO). Ognuno di noi ha un ISO personale, ognuno di noi ha una propria storia dei suoni, quelli che aprono in noi ricordi, pensieri, sensazioni e consapevolezze.

Il musicoterapeuta durante l’incontro mette in campo la sua identità e cerca di accogliere quella del paziente in un gioco dinamico dove la musica diviene l’intermediario della loro comunicazione. Compito del musicoterapeuta è quindi quello di sfruttare le potenzialità del suono e della musica per migliorare l’umore e lo stato emotivo. La musicoterapia consente di avere uno spazio totalmente libero in cui esprimere tutto ciò che abbiamo dentro, ma soprattutto il bisogno di essere accolto, compreso e accompagnato dall’altro verso un obiettivo. La musica diventa un mezzo comunicativo nuovo, piacevole e interessante che aiuta ad entrare in contatto con le parti più profonde del sé.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap