Melodia e parole di Francesco Camattini, quando la musica è un’urgenza
Silvia Fusi

Vive a Parma e dirige un istituto scolastico comprensivo a Cremona, ma il vero talento nella sua vita è il cantautorato. Sei album alle spalle e uno in arrivo nel 2021, la musica accompagna Francesco Camattini da più di 20 anni, una passione con cui poter raccontare del nostro tempo.

Francesco Camattini si è approcciato alla musica nel 1998, con l’uscita del suo primo disco, senza aver mai studiato in modo professionale. Questa svolta è avvenuta quando, all’età di 37 anni, ha deciso di iscriversi al Conservatorio Arrigo Boito di Parma.

“Sentivo l’esigenza di formarmi, di acquisire la consapevolezza musicale che secondo me un cantautore deve avere. Io racconto storie, parlo della contemporaneità, dell’attualità. Mi sentivo già un po’ narratore perché mi veniva naturale scrivere i testi, e volevo diventare più musicista. Ancora oggi continuo a studiare, imparare e collaborare con musicisti e artisti.”

Francesco scrive i testi e compone la melodia dei suoi brani, che successivamente arrangia e registra grazie alla collaborazione di arrangiatori. Tra i suoi collaboratori, musicisti che hanno lavorato con Paolo Conte, Vinicio Capossela e altri importanti nomi, come Antonio Marangolo, Alberto Miodini, Matteo Mela e Alessandro Sgobbio, che Camattini ha conosciuto negli anni di conservatorio e facendosi strada nel mondo della musica cantautorale.

Francesco Camattini
Francesco Camattini registra la sua musica

Alla domanda sul perché ha deciso di fare musica e continua a farla ancora oggi con passione, Francesco risponde:

“Semplicemente sento che non ne potrei fare a meno. È un gesto liberatorio, sento l’urgenza di dire determinate cose, e la musica è per me la modalità più immediata e semplice per farlo. C’è chi dipinge, chi scrive libri, chi fa manifestazioni. Io scrivo brani per raccontare la contemporaneità. Se nelle mie canzoni non facessi emergere lo sfondo sociale e ciò che accade nel mondo oggi, mi sembrerebbe di negare la realtà. Un cantautore vive il suo tempo ed è giusto che ne parli.”

A partire dal 1998 Francesco ha realizzato al momento 6 album, dalle sonorità e dalle tematiche diverse l’uno dall’altro. Al loro interno si possono ascoltare brani più espliciti, chiaramente dedicati a persone o fatti di attualità, come “Capitana”, un messaggio indirizzato alla comandante Carola Rackete. Ma anche canzoni che intersecano il nostro tempo in modo meno evidente e diretto, che riprendono i miti del passato per attualizzarli. La musica di Francesco Camattini diletta e al contempo rappresenta un ascolto impegnato.

“La mia idea è di incontrare certamente il pubblico, chiunque fa musica lo fa per comunicare e condividere qualcosa con gli altri. Voglio dire al pubblico ciò che penso, ma senza utilizzare testi e musiche che si aspetta, ma che non mi rappresentano”.

Attualmente Francesco sta lavorando al nuovo disco, in uscita all’inizio del 2021, che unisce alcuni brani corali ispirati alle Beatitudini evangeliche e canzoni popolari della tradizione degli Alpini riarrangiate in chiave elettronica. Inoltre, dirige un coro nel Centro Interculturale Shosholoza della sua città, che ha però dovuto interrompere le attività a causa dell’emergenza Covid19 e del lockdown. A questo proposito, dal momento che in passato ha lavorato anche su un’opera teatrale popolare interinale, Francesco dice:

“Comprendo che l’arte e la cultura siano due settori enormemente danneggiati dalla situazione, è veramente triste che i teatri abbiano dovuto chiudere. Lavorando nell’ambiente scolastico però ho capito che ci sono troppi aspetti da valutare, in una società, e alcuni settori devono rimetterci maggiormente. Ciò che spero è che il teatro possa rivalutare la sua attività, in modo da reinventarsi in questa nuova realtà del mondo”.

Potete scoprire la musica di Francesco Camattini sul canale YouTube Video Camattini, su Spotify “Francesco Camattini” e sul sito ufficiale francescocamattini.it

Francesco Camattini

Share via
Copy link
Powered by Social Snap