Maialini nani: “Non è vero che siamo sporchi, siamo mangioni ma intelligentissimi!”
Silvia Fusi
maialini nani

Simpatici, affettuosi e carinissimi, i maialini nani sono scelti sempre di più come animali da compagnia negli ultimi anni. Un animale domestico che desta ancora curiosità, ma che in certi Paesi è ormai un’abitudine. Se si ha lo spazio adatto, adottare un maialino vietnamita può portare ad avere un amico dolce e di grande compagnia.

Il maialino nano, anche noto con il nome di vietnamita o della Thailandia, è un animale che appartiene alla specie del maiale, con cui condivide le esigenze e le abitudini principali, ma da cui si differenzia per certi aspetti. Negli ultimi anni si è diffusa molto l’usanza di allevare un maialino vietnamita come animale da compagnia, perché si tratta di un amico intelligente e con tanti pregi. È pulito, al contrario di ciò che si può pensare, è socievole e affettuoso. Infatti, dimostra un grande acume, anche più di altri animali a cui siamo abituati. Ma la scelta di allevare un maialino domestico deve essere ben ponderata, e soprattutto è necessario conoscere tutte le caratteristiche di questo simpatico animale per non fare errori.

Innanzitutto, il maialino nano prende questo nome per distinguerlo da quello classico, ma non rimane sempre piccolo come quando è cucciolo. Infatti raggiunge dimensioni anche di quasi un metro di lunghezza, e arriva a pesare fino a 100 kg. Pertanto, è fondamentale la presenza a casa di un giardino all’aperto. Si tratta di animali che necessitano di muoversi liberamente, esplorare, ma allo stesso tempo un po’ pigri e devono essere stimolati a giocare e grufolare. Sono animali molto intelligenti, che, se addestrati nel modo giusto a interagire con tutti i componenti della famiglia, riescono a distinguere la gerarchia del branco, ma anche a riconoscere il proprio nome e il loro padrone.

Ma partiamo dalla modalità di adozione, che deve essere fatta preferibilmente in un allevamento specializzato, che sia conforme alle norme sanitarie e legali del territorio, all’età di 6 settimane circa. È bene considerare anche i costi che questo animale comporta, non solo di adozione, che non sono alti, e non superano solitamente i 100 €, ma del mantenimento, delle spese sanitarie come la sterilizzazione e le vaccinazioni. Il maialino nano è considerato un animale esotico, pertanto è importante informarsi adeguatamente affinché si possa garantire la migliore vita al piccolo amico.

I maiali mangiano tutto, sono infatti animali onnivori. Gli allevamenti di maiali destinati all’alimentazione hanno come obiettivo l’ingrasso degli animali, mentre per allevare un maialino a casa come animale da compagnia bisogna fare attenzione alla dieta affinché mantenga il giusto peso e la migliore salute. Meglio quindi, nonostante mangerebbe qualsiasi cosa, affidarsi a mangimi appositi che contengono tutte le sostanze nutritive necessarie al fabbisogno, e si possono integrare con frutta e verdura, evitando che l’animale soffra di patologie del peso come l’obesità.

maialini naniCon la giusta cura, il maialino vietnamita vive anche quasi 20 anni, il più delle volte 10-15. Per chi ama gli animali e ha uno spazio all’aperto per accogliere un dolce amico, il maialino nano sa donare grandissime sorprese e soddisfazioni, al pari di un cane o un gatto. E proprio con questi altri animali, se riesce ad instaurare la giusta fiducia, il maialino gioca e convive serenamente, creando così una famiglia ancora più coccolosa.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap